La Balbuzie

Cos’è

Secondo l’OMS la balbuzie è un disturbo del ritmo del linguaggio, il balbuziente sa esattamente quello che vuole dire ma non riesce a dirlo correttamente in quanto il suo modo di parlare è caratterizzato da inceppi, esitazioni, associati a volte a tic.
È un disturbo della comunicazione che riguarda l’espressione verbale (disfluenza del linguaggio) e l’espressione non verbale (movimenti del viso,smorfie involontarie , contrazioni muscolari, tic).

Secondo studi recenti, circa l’1.2% della popolazione italiana ne è affetta.

La causa

La balbuzie come disturbo del linguaggio è un disturbo multifattoriale della personalità con rilevante componente psicologica e ambientale, caratterizzato da un’alterazione della fluenza del linguaggio e da un vissuto emotivo condizionato dall’espressione verbale.

Le cause possono essere molteplici.

Eziologia

Cause endogene: ereditarietà, esiste una predisposizione alla balbuzie anche se non è stato individuato un gene specifico.

Cause esogene: l’ambiente, la famiglia, profilo psicologico.

Un peso morale e sociale.

La balbuzie rappresenta spesso un ostacolo nelle relazioni sociali specie nell’ambito lavorativo. Si calcola che in Italia sia balbuziente l’1% degli adulti; 500 mila persone circa ai quali va aggiunto il 4% degli studenti della scuola dell’obbligo.

Il fenomeno della balbuzie è in aumento. Il numero dei balbuzienti aumenta di pari passo con lo stress quotidiano. Un’ulteriore conferma del legame stretto con l’aspetto emotivo delle persone.

Approccio Multidisciplinare

Non esiste la balbuzie ma esistono i balbuzienti.

Il balbuziente non balbetta mai da solo, ma soltanto in presenza di altre persone.Il balbuziente non balbetta perchè è ansioso, piuttosto è ansioso perchè balbetta.

La balbuzie è un disturbo di relazione con l’altro, dovuto da un insieme complesso di fattori, pertanto il suo trattamento deve essere multidisciplinare:

Metodo ortofonico: eliminazione del difetto nel linguaggio

Supporto psicologico: per migliorare l’autostima e ridurre l’ansia (Public Speaking)

Terapia comportamentale: studio delle dinamiche all’interno della famiglia, della scuola, dell’ambiente affettivo.

admin-anebLa Balbuzie